Howard Owen

Il segreto di Frannie

Traduzione di Chiara Baffa


2022, 256 pp.

ISBN: 9791280284631

€ 18,00 - Novità
«Vede, signor Black, io sono un artista, e la mia tela è la vendetta».
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il vecchio Les, la figura più simile a un padre per Willie Black, ha un passato da giocatore di baseball nei Vees, la squadra di Richmond. Insieme a Peggy, la madre di Willie, vive una vita tranquilla segnata soltanto da qualche vuoto di memoria, finché un giorno non viene raggiunto da due proiettili in mezzo al parco. Mentre Les in ospedale lotta per sopravvivere, con Peggy sempre accanto a lui, la polizia individua un possibile colpevole. Ma Willie non è convinto e inizia a indagare, deciso a trovare il responsabile di un gesto che non ha spiegazioni. Scavando nel passato dei Vees col pretesto di un reportage giornalistico, scopre che quasi tutti i compagni di Les sono morti in circostanze sospette; e capisce che la chiave potrebbe essere la bella e fragile Frannie, una ragazza il cui cammino sfortunato aveva incrociato quello della squadra nel lontano 1964. Nel terzo capitolo della serie a lui dedicata, il cronista Willie Black si ritrova alle prese con un caso che lo tocca da vicino, un mistero da risolvere come un enigma. Dolente e umano, ironico e appassionato, Il segreto di Frannie racconta di destini drammatici e svolte imprevedibili, e della forza dell’amore, un sentimento potente che può assumere infiniti colori, dai toni cupi della vendetta a quelli chiari e luminosi del perdono. Questo libro è per chi ha un amico che parla sempre di sé in terza persona, per chi ha passato l’infanzia in trepidante attesa del nuovo film di James Bond, per chi non sa resistere a una tiepida domenica primaverile allo stadio, e per chi ha imparato a distinguere tra speranza e promessa, e si augura ogni giorno che la prima si tramuti nella seconda.

Autore

Howard Owen
Howard Owen è nato in North Carolina, ma vive a Richmond, Virginia. Ha lavorato come giornalista per quarant’anni e ha scritto numerosi romanzi di genere. Con Oregon Hill, il primo libro della serie di Willie Black, ha vinto l’Hammett Prize, dopo scrittori come Elmore Leonard, Margaret Atwood, George Pelecanos e Stephen King.