SongBook de La memoria della cenere

SongBook de La memoria della cenere

La memoria della cenere di Chiara Marchelli
Ogni vulcano ha un suo suono, ogni vulcano “canta” con una sua voce in funzione della forma unica di ogni cratere. Non è il suono dell’eruzione, bensì un insolito pattern acustico che gli scienziati hanno scoperto installando una rete di microfoni sul Cotopaxi, un vulcano in Ecuador. Si tratta di onde sonore che hanno frequenze comprese tra 0,01 Hz e 20 Hz e sono quindi “inascoltabili” per l’orecchio umano. Anche il Puy de Lúg, uno dei protagonisti del libro, ha dunque un suo suono, inafferrabile: così non resta che affidarsi alla musica della cenere, malinconica e grigia memoria di quanto accaduto. A questa breve songbook della cenere ho solo aggiunto un brano, reso nuovamente celebre dal film Ghosts, di Alex North, celebre compositore di musica da film, Oscar alla Carriera nel 1986, che proprio due anni prima aveva scritto le musiche per Sotto il Vulcano di John Huston.
Ma in fondo cenere e fantasmi sono solo due modi diversi per definire la stessa cosa.

 

Marianne Faithfull – Ashes In My Hand by – 1983
Come ringing back, come ringing back
To have the shadow back again
And happiness that feels like pain

The Cult – Ashes and Ghosts – 2001
Ashes and ghosts are all around me
You broke the truth and now you’re fading
Ashes and ghosts, they fill my heart
You’re a fake, yeah, you’re a fraud

David Bowie – Ashes to Ashes – 1980
I never done good things
I never done bad things
I never did anything out of the blue,
Want an axe to break the ice
Wanna come down right now

Flaming Lips & Bon Iver – Ashes In The Air – 2012
You and me
Have learned that love is true
If you ask me how I know it
I’ll never lie to you

The Righteous Brothers – Unchained Melody – 1965
And time goes by so slowly
And time can do so much
Are you still mine?
I need your love



0

Your Cart